19/11/2014

Cristo Re

Celebrando la Tua regalità, o Cristo,
noi troviamo in essa i motivi per adorarti nella Tua divinità,
per avvicinarti nella Tua umanità.
Troviamo in essa la Tua maestà e la Tua potestà,
la fonte effusiva dello Spirito santificatore
e l’attrattiva di ogni umano destino.

Tu sei il Capo, il Maestro,
il Pastore, il Salvatore,
il Verbo incarnato, l’Agnello di Dio,
Sacerdote e Vittima d’infinita bontà.

E questa Tua irradiante figura di Re,
che anticipa la Tua visione escatologica e celeste,
non Ti allontani da noi,
ma, come ci assicura San Paolo,
Ti faccia “abitare dentro di noi”.
Amen

(Parole tratte dall’udienza generale di mercoledì 24 Novembre 1976)